Non c’è niente da comprendere (Mr Pall)

vinicioVScinaski2

La paura.

La paura di comprendere che non c’è niente da comprendere

La paura che diventa euforia e ti da forza, il tuo stato di grazia

L’asfalto che scorre come una suola consumata

Le impronte del destino si confondono con quella della fortuna

E lo stomaco incassa i colpi dei ricordi.

La musica che ascolti ti parla di fuoco e di pioggia

Fuoco e pioggia

e ti appoggi all’uomo che eri

mentre tutti aspettano l’uomo che sarai

e solo la paura che ti dà il coraggio di essere

l’uomo che sei.

Chi ha paura è vivo

chi è già morto, no.

Vincenzo Costantino

Be Sociable, Share!

Leave a Comment