Parole

Le Musiche dell’Assenza

Le Musiche dell’Assenza

Molte canzoni possono accompagnare la nostra vita, ma solo poche obbligano ad accendersi una sigaretta, e tirarla a lungo, come a lenire il taglio di una lama con un’altra. Soffocare il petto, avvelenarlo per riempire il vuoto. E’ la musica dell’assenza. La musica che, nella sua bellezza, non fa stare tranquilli. Chiede qualcosa di più alla vita, apre nell’anima un senso di incompiutezza, come se la vita non fossa stata abbastanza, come se le fosse sfuggito l’essenziale. Fa intravedere qualcosa che si desidera, al punto […]



Radiocapitolazioni – Vinicio Capossela

Radiocapitolazioni – Vinicio Capossela

Chiudete gli occhi, e accendete le orecchie, è una cosa non troppo invadente ma inoculante. A sprazzi, a bagliori! Apparecchiatevi attorno a un apparecchio radio, trovatevi insieme a casa di qualcuno, vino e castagne, è autunno oramai, e per quanto vada in rovina il mondo, fate attenzione! L’ha dichiarato Cinaski in persona: sarà un bellissimo autunno, prologo di un magnifico inverno..perciò ecco qualcosa per accompagnare la stagione, Le Radiocapitolazioni! E vi dico che n’è a Quantità, dato che è forse Dio stesso la Quantità! Bisogna […]



Chi va per mare il mare se lo prende – Vinicio Capossela

Chi va per mare il mare se lo prende – Vinicio Capossela

E Dio creò un grande pesce per inghiottitrici. Essere ingoiati dal pesce è la premessa della trasformazione. Cos’è il Levitiano? Qualcosa di piu grande di noi. Un percoso da fare. E’ il sacrificio, l’espiazione, i 40 giorni nel deserto. Ora cos’è questo pesce? Esiste un pesce capace di inghiottitrici? C’è e come, è questo il grosso pesce che somiglia ad un baraccone, in cui non regna ne virtù, nè conoscenza e nemmeno senso del destino. Solo queste continue incessanti esortazioni dal basso. E io vi […]



Così ho iniziato – Vinicio Capossela

Così ho iniziato – Vinicio Capossela

Molte canzoni possono accompagnare la nostra vita, ma solo poche obbligano ad accerdersi una sigaretta, a tirarla a lungo, come a soffocare un taglio con un’altra lama, e riempire cosi un vuoto nel petto. Quella è la musica di cui voglio occuparmi. La musica che, nella sua bellezza, non fa stare tranquilli. Chiede qualcosa di più alla vita, apre nell’anima un senso di incompiutezza, come se la vita non fosse abbastanza, come se le fosse sfuggito l’essenziale. Fa intravedere qualcosa che si desidera al punto […]